Previsioni Meteo Italia fino a Domenica 14 agosto 2022…

Share the joy
  •  
  •  
  •  

La pressione sul nostro paese è in diminuzione e l’anticiclone africano perde forza incalzato da correnti in quota più fresche nord europee, grazie ad un anticiclone che raggiungerà la Scandinavia e tutto il comparto occidentale europeo. Da qui la formazione di temporali, localmente anche molto forti, pomeridiani che stanno colpendo il settentrione e le zone interne appenniniche centro-settentrionali e localmente quelle meridionali, con sconfinamenti lungo le coste.

Nel corso della settimana i temporali colpiranno l’area appenninica centro-meridionale e le isole, con sconfinamenti lungo le coste del versante tirrenico, mentre migliorano le condizioni meteo al nord anche se saranno possibili rovesci temporaleschi sparsi, in particolare sulle zone di confine, più probabili e diffusi nelle giornate di venerdì e sabato colpendo in po’ tutti i rilievi con sconfinamenti sulla pianura Padana.

I venti tenderanno a provenire dappertutto dai quadranti settentrionali e i mari risulteranno essere poco mossi localmente mossi.

Nota importante saranno le temperature che subiranno un forte ridimensionamento, tornando su valori consoni al clima italico. Mentre al nord da subito rientreranno nella media del periodo, per il centro-sud il calo sarà più lento, me entro giovedì tutto paese si ritroverà ad avere massime intorno i 30°C nelle più grandi città. Le minime, pur scendendo di qualche grado, risulteranno attestarsi intorno i 22°/23°C, ma scenderà l’umidità relativa permettendo delle notti meno pesanti.

Per il fine settimana avremo tempo stabile con clima estivo, ma accettabilissimo dal punto di vista termico.

Allerta meteo: possibili forti temporali su Emilia, Marche interne, Lazio interno, bassa Toscana, Umbria, Abruzzo, Molise, Campania, Calabria.

Per Ferragosto si rimanda ad un articolo specifico, ma al momento sembra prospettarsi una bella giornata un po’ dappertutto con i soliti annuvolamenti in montagna con temperature in risalita. Ne riparleremo…

Un cordiale saluto

Luca Romaldin