Il Portale Climatologico Italiano

Estate italiana in cattedra, ma senza eccessi…!!!

July 4th, 2016

Estate italiana in cattedra, ma senza eccessi…!!!

Share the joy
  •  
  •  

1Siamo a luglio e l’anticiclone prende piede sul nostro paese e sul Mediterraneo, nonostante l’instabilità sulle regioni alpine, dove visioneremo una cumulogenesi attiva con la formazione di rovesci e/o temporali sparsi, mentre lungo l’Appennino saranno possibili temporali pomeridiani. Tutto nella normalità climatica del nostro paese.
Nelle ultime 24 ore aria più fresca ha reso il clima italico più gradevole, grazie ad un calo dell’umidità che rende le giornate meno afose.

Visiona la Tendenza previsionale per l’estate 2016 in Italia e Europa…

Il caldo estivo sarà predominante nella prima metà di questo mese e a dir il vero neanche particolarmente intenso, ma nei canoni della normalità climatica, e non mancheranno i rovesci e/o temporali pomeridiani nelle zone montuose di tutta la penisola, isole comprese, con locali sconfinamenti sulle pianure adiacenti.

Dalla fine della prima decade il caldo estivo risulterà in lieve incremento e con essa l’umidità nei bassi strati. Situazione che perdurerà almeno fino alla metà del mese, con una nota per le isole maggiori dove il caldo risulterà in ulteriore aumento con temperature che potranno facilmente superare i 35°C.

Le regioni alpine, escludendo quindi la Pianura padana, invece vedranno il transitare di aria fresca e umida in quota, code perturbative in transito oltralpe, causando spesso la formazione di rovesci e/o temporali che manterranno le temperature fresche.
Situazione quindi del tutto nella normalità meteo-climatica del nostro paese e del bacino del Mediterraneo.

Per avere un break estivo dovremo aspettare intorno il 14 cm, quando il campo anticiclonico dovrebbe entrare in fase di stanca, pressato da nord dalla vivace depressione d’Islanda in discesa di latitudine permettendo l’ingresso di aria fresca e umida nel bacino del Mediterraneo dalla porta del Rodano, quindi nuovo break intorno il 20 cm, ma avremo modo di riparlarne.

Un cordiale saluto
Luca Romaldini